E’ lui o non è lui? Potrebbe essere.

I suggerimenti più acuti ricevuti nonché qualche ricerca storica portano a pensare che il ragazzo sia uno scout, magari del Corpo Nazionale dei Giovani Esploratori ed Esploratrici? Se tra di voi c’è qualche storico dello scoutismo è il momento di palesarsi.

La data ipotetica in cui la foto è stata realizzata, 1910-1920, sarebbe compatibile con la nascita dello scoutismo in Italia; così come le perplessità sulla presenza di fucile e baionetta sono fugate dal fatto che nei gruppi originari veniva effettivamente impartita una istruzione premilitare. Poi i cattolici si fecero i loro gruppi e forse quelli i fucili non li usavano, ma non ne sono sicuro.

Sarà proprio così? Quel ragazzo dalla carnagione un pò scura e dallo sguardo serio, forse un pò triste, è davvero quell’Ernesto di cui rimangono poche tracce? Cosa pensava, come si sentiva, senza padre e senza madre, e persino senza patria essendo apolide (eppure per la patria morì, seppure dalla parte sbagliata)? Viene voglia di abbracciarlo, di dirgli: “Ernesto lascia stare quel fucile, vieni via dai che andiamo a giocare a pallone”.

IMG-20170818-WA0020

Credo che a nonno farebbe piacere sapere che, nonostante siano passati più di settant’anni dalla sua sparizione, i nipoti e bisnipoti in qualche modo lo ricordano ancora. Mia madre ha raccontato che, quando nacque mio fratello il terzogenito, nel ’67, per lui aveva scelto un altro nome ma la notte prima del battesimo gli comparve in sogno mio nonno, di spalle, come per andare, che le disse: “Di me non si ricorda più nessuno”. Così mio fratello si chiama Ernesto, e anche lui avrà una bella storia da raccontare ai nipoti.

 

Annunci

18 pensieri su “E’ lui o non è lui? Potrebbe essere.

  1. Le mie figlie hanno orgogliosamente militato negli scout (senza fucile), e altrettanto orgogliosamente ne sono uscite… Ma a parte sapere chi è Baden Powell, più in là non arrivo, mi spiace. Anche a me piacerebbe sapere di più sui miei avi, si narra che mio nonno in gioventù abbia fatto il contrabbandiere dalla Svizzera, ma forse è solo una leggenda (a me comunque piace pensare che sia vero).

    Piace a 1 persona

    • Grazie della partecipazione Walter! Sono a buon punto nella ricerca, sto leggendo un po’ di storia degli scout in Italia ed è anche interessante, di quali scout facevano parte le tue figlie? Asci? Agesci? o Cngei (quella più probabile per mio nonno…)? In quanto al contrabbandiere e’ interessante! Da queste parti ce n’erano un sacco, mi raccontano vecchi amici! Ed anche oggi usano le stesse rotte per tentare di far entrare in Svizzera i migranti…

      Piace a 1 persona

  2. Pingback: E’ lui o non è lui? Direi di si… | L'uomo che avrebbe voluto essere grave

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...