Buon Natale! (Cronachette della quarta ondata)

Niente paura, amiche e amici, non ho ancora perso la cognizione del tempo anche se ne avrei tutti i motivi, è solo che mi stanno arrivando ora tutte le lettere delle associazioni più disparate che di solito riempiono le cassette delle lettere prima di Natale: Lega del filo d’oro, Antoniano, Save the Children, Greenpeace, Emergency, Padre Pio… l’ultima arrivata conteneva una graziosa scatoletta di pastelli a cera, se penso che hanno il mio nominativo perché ho donato 1 (uno) euro in occasione di un acquisto online pagato con Paypal, mi sa che hanno già speso più di quanto ricevuto, vedrò di rimediare in qualche modo. Ho un sacco di lettere e bigliettini di auguri, ma non so da quanti anni ormai non spedisco più una lettera di auguri per Natale…  il Covid temo stia dando la spallata finale alle Poste, che già avevano chiuso uffici postali e ridotto le consegne a uno-due giorni la settimana. Per dire, sono abbonato ad una rivista mensile, e a volte mi arriva quando in edicola è uscita quella del mese dopo. Per fortuna parla di storia, che da un mese all’altro non è che cambi molto.

Cambiano di parecchio invece i prezzi dei generi alimentari ed altro, e non da un mese all’altro ma da una settimana se non da un giorno all’altro. Le mascherine FFP2, obbligatorie per i mezzi pubblici e gli uffici, quindici giorni fa le trovavo a 50 centesimi alla Coop, oggi erano a 1,80! Quando il prezzo calmierato dovrebbe essere 0,75. Io mi chiedo, ma sommessamente, prima di stabilire degli obblighi non si dovrebbe fare in modo che nessuno ci possa speculare sopra e soprattutto che quello che si obbliga ad indossare sia disponibile? Una mascherina si dovrebbe portare al massimo 8 ore: ma a quei prezzi pensate che chi già fatica a tirare a fine mese la cambi? Possibile che tra tutti gli scienziatoni che fiancheggiano i migliori non ce ne sia uno che alzi il ditino per protestare?

Intanto la Gran Bretagna, che più  o meno ha la nostra situazione di contagi e morti, ha deciso di rimuovere quasi tutte le limitazioni. Hanno deciso che con questo virus bisogna convivere, e non è ora che lo facciamo anche noi, invece di continuare a dare la colpa ai no-vax? Io continuo ad avere notizie di gente che ha fatto le tre vaccinazioni ed è positivo, anche questa settimana uno dei coristi è a casa; è ormai assodato, mi pare, che questi cosiddetti vaccini non fermano i contagi. E se la smettessimo di fare tamponi, o quantomeno li facessimo solo a chi ha qualche sintomo? E’ un po’ quello che sta chiedendo qualche presidente di regione, ed io sono abbastanza d’accordo. In provincia di Como attualmente sono in quarantena 13.000 alunni, almeno a leggere il giornale locale di oggi, con quasi 700 classi coinvolte, ma ha senso?

Mentre sto scrivendo sussulto dalle risate perché sto sentendo alla radio una intervista a Iva Zanicchi, 82 anni, prossima concorrente a Sanremo, tirata in ballo da giornali autorevoli come Chi (o Chi l’ha visto?) perchè l’aquila di Ligonchio avrebbe dichiarato che ogni tanto, pur alla sua veneranda età, ci da che ci da con il marito. Innanzitutto c’è da dire che è stata lungimirante, avendo preso un marito più giovane di dieci anni, e quindi merita grande rispetto, ammirazione e perfino un po’ di invidia! Io probabilmente fra vent’anni non ricorderò nemmeno come si fa, e a questo punto cambio la mia candidata: Iva for President! Per me Iva Zanicchi a questo punto è già la trionfatrice del prossimo festival di Sanremo.

Stamattina per tornare dalla coop a casa, di solito cinque minuti di auto, ci ho messo quasi mezz’ora: continua il delirio di traffico, quanto ci costerà tutto questo in termini di inquinamento e consumo di carburante… qui tra l’altro si sta discutendo sull’opportunità di realizzare una terza linea del termovalorizzatore, le associazioni ambientaliste sono assolutamente contrarie perché oltre le preoccupazioni solite si tratterebbe di bruciare fanghi, umidi per loro natura e quindi non ci sarebbe nemmeno un apprezzabile riscontro economico. Io non sono contrario in assoluto agli inceneritori, la monnezza che uno produce da qualche parte bisogna metterla e se se ne può ricavare acqua calda per il riscaldamento, come da noi, ben venga (quante caldaie si risparmiano?) però questa dei fanghi non convince neanche a me… mi informerò meglio per capire, vi terrò aggiornati perché non si sa mai che capiti anche da voi!

Non deluderò chi da un blog enciclopedico come questo si aspetta previsioni sul nuovo presidente della Repubblica e sull’esito della situazione ucraina: sul primo è ormai certo che comunque vada non sarà Draghi, e già mi pare una buona cosa, e sul secondo dopo l’apertura della lettera consegnata a mano dai diplomatici americani ai russi (anche da quelle parti le poste non funzionano troppo bene) sulla quale fonti ben informate riportano ci fosse scritto solo “Bum!” tutto può essere.

Amiche e amici, prima di salutare permettetemi di salutare l’amica blogger che al supermercato ha riempito un carrello di prodotti non di prima necessità, tra cui l’Idrolitina e le mutande Pompea,  e l’ha lasciato lì nel bel mezzo della corsia, con tanto di cartello di protesta contro le ventilate ulteriori misure restrittive del governo: mitica! Tra l’altro ti ringrazio perché non sapevo che l’Idrolitina ancora esistesse. A presto!

Future profughe

23 pensieri su “Buon Natale! (Cronachette della quarta ondata)

  1. Ho sentito fischiare le orecchie…! 😉
    Idrolitina, Citrosodina, Bicarbonato Broschi: tu fammi la lista che alla spesa ghe pensi mì.
    Non vedo l’ora di iniziare a lavorare (il momento si avvicina) per non poter più seguire tutte queste manfrine… se poi saltiamo per aria, sappi che ti ho voluto bene ❤

    Piace a 1 persona

  2. E me la ricordo, certo pure le scatolette o a bustine sfuse… Qui ci vorrà uno sturalavandino ultra attrezzato e lavande a iosa .Ai voglia a idrolitica ….Previsioni ? !
    Non mi pare che servano ché il cianuro o l’arsenico viene già propinato, a montagne . O no ?
    Si trova facilmente mi pare.
    Giò oggi mi sento un poco turbo. E mò mettemoce nà pezza , me pare ‘l Vajont . Ma sono io che esagero … Maalox ?! 🤔 Ciao 💪

    Piace a 1 persona

    • Il Maalox è sempre utile, specie di questi tempi… Un goccio di Varnelli nel caffè però è un digestivo migliore! Pensa che tra quindici giorni avremo il presidente e la crisi ucraina sarà risolta, il Covid starà passando e la primavera sarà vicina (sogno o son desto?) 😉

      Piace a 1 persona

      • Espresso Italiano corto e Varnelli di Muccia Macerata … 😂 Mi sento bene …
        Dopo poco il Maalox a bottiglioni
        le damigiane di verdicchio e l’olio di Agrigento sono in cantina ,ho fatto provvista . Non spargere la voce …😜
        Farina di grano di semola
        1 sacco da 10 kg.
        dal produttore al consumatore, qui c’è l’Arca non quella famosissima, una locale ,spero che non affondi …
        Lievitazione lunga per tre volte …
        Fais beaux rêves . ☮️
        Ah ,tra un mese ? ! Mah sarò più allegra ho la scorta .
        Tra nebbia e casini vedi è che la Rosy è una donna brava però non è abbastanza carina …Andiamo incontro al macho destrino vassallo della Melina molto grr ronf puah
        Se firmerò con una croce cuore rosso più 🪃e 🔨 pneumatico Giò

        Piace a 1 persona

    • Allora è vero, qualcuno la usa ancora l’Idrolitina!! La mascherina col freddo si porta anche volentieri, fa l’effetto scarpetta. Ma la ffp2 è obbligatoria ora sui mezzi pubblici, non è così? Già non ci capisco più niente sulla durata del green pass, se mi incasino anche sulle mascherine sono frutto… col coro la mettiamo anche per cantare, una faticaccia.

      "Mi piace"

        • Lo so, tra l’altro è faticoso, ma è l’unico modo per ora per farlo, perlomeno ai nostri livelli, parrocchiali. È una misura di prudenza, ovviamente cantando la saliva va più lontano che parlando; fino a poco tempo fa usavamo le mascherine chirurgiche ma poi le linee guida che ci ha dato la diocesi prevede le ffp2. Poi l’età media non è verdissima, quindi si sta ancora più attenti…

          "Mi piace"

      • Conoscendo molti lavoratori dei supermercati in cui vado spesso a fare compere, credo che non saranno stati molto contenti: qua si fa l’arte col sudore degli altri. L’avrei apprezzata anch’io se, dopo le foto, avesse rimesso a posto tutto.

        "Mi piace"

        • Anche chi sciopera crea disagi, talvolta. È una forma di protesta non violenta, punta l’indice contro l’assurdità di chi voleva permettere agli sprovvisti di tessera verde di entrare nei negozi solo per comprare generi di prima necessità. Non è che ci sia molto modo di protestare di questi tempi, l’altro giorno gli studenti che protestavano per la gestione della scuola-lavoro, in solidarietà al loro compagno morto schiacciato da una trave l’ultimo giorno, sono stati caricati e bastonati dalla polizia. A me sembra di notare una insofferenza sempre più grande verso queste misure, ma il mio osservatorio è sicuramente parziale, non sono certo il Gimbe…

          "Mi piace"

  3. Penso proprio che dal mare non arriveranno mai affascinanti signorine quali quelle!
    Ti leggo sempre volentieri perchè mi permetti di apprendere particolari di un quotidiano troppo spicciolo per arrivare all’attenzione dei media sebbene sia la realtà, che, in realtà, affrontiamo noi comuni anonimi mortali che non siamo Iva Zanicchi.
    Col Covid si è compiuta una svolta che di pari passo al galoppare dell’informatica fa del 2019 una data spartiacque. Si parlerà ante e dopo Covid. Come già “aC” o “dC”. Niente sarà più come prima… come si usa dire.
    Poi quella che riempie il carrello… condivido Silviatico: la protesta diventa contro i poveri lavoratori del super che già hanno abbastanza da fare.
    Alla prossima, auspicando che nel frattempo ti arrivi anche l’ultimo numero del tuo mensile di storia, che Putin ci privilegi sempre sul prezzo del gas e che siano riusciti a mettere insieme un Capo dello Stato.

    "Mi piace"

  4. Dal mare è difficile, ma se fanno davvero la guerra non è escluso che ne arrivi qualche vagone. Vogliamo mandarle in qualche centro di accoglienza? Mi pare poco solidale. Meglio in famiglia! Temo anch’io che questo periodo sia uno spartiacque, e temo che gli effetti peggiori dobbiamo ancora vederli. E non parlo di effetti sanitari. Per il presidente Berlusconi sta prendendo tutti per sfinimento: quando si saranno scornati ben bene, ricomparirà lui! 😁 E la rivista ancora non è arrivata, ma è in edicola già da una settimana… tra poco vedrai che le manderanno tramite posta privata.

    Piace a 1 persona

  5. In effetti queste entrate e uscite dal San Raffaele con il Prof. Zangrillo scrupoloso relatore sanitario (ma anche presidente del Genoa, mi pare?) puzzano da tempo un po’ sospette.
    Le Poste Italiane ormai sono sportelli finanziari e di servizi i più disparati tranne che per la corrispondenza, a dispetto dello statuto per cui avrebbero ragione d’essere.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...