Delirio! (Cronachette della quarta ondata)

Amiche e amici, il governo dei migliori ha varato l’ennesimo decreto legge con il quale ha reso obbligatoria la vaccinazione per gli over 50 pena una multa una tantum di 100 euro e l’impossibilità di lavorare e prendere mezzi pubblici, giacché il tampone non basta più. Mi chiedo allora a cosa serva a questo punto il tampone e come mai, dopo aver spinto la gente a tamponarsi a più non posso ora se ne neghi la validità: lo si vada a dire alle centinaia di persone che in questi giorni affollano farmacie e centri vaccinali, che tanto vale che se ne stiano a casa! Fino a ieri nella piazza del mio quartiere, già trafficata perché crocevia di tre diverse strade di afflusso verso la città, c’era il delirio: macchine in fila per andare a farsi il tampone al drive-through situato nel vecchio ospedale che bloccavano completamente la viabilità, residenti che smadonnavano perché non riuscivano a entrare nelle proprie case, vigili che mulinavano le palette senza sosta ma con scarsi esiti. Finalmente, dopo dieci giorni di paralisi, la Asl ha deciso di riaprire il centro dove ero stato io l’anno scorso, quando ho avuto il Covid, posto nel vecchio manicomio: almeno se delirio deve essere, che avvenga nel luogo più idoneo.

Ogni sera il TG apre con il solito titolone: nuovo record di contagi! Con presentatore gongolante, come se fosse una gara di velocità. A parte che per raffrontare i numeri la scala deve essere uguale, altrimenti  è ovvio che se l’anno scorso di tamponi se ne facevano 200.000 ed ora se ne fanno un milione e 200.000 i contagi saranno di più, non ci dicono niente sulla composizione, l’età, gli esiti, solo che crescono i ricoveri e i decessi e che la maggior parte non sono vaccinati. Non per minimizzare, ma anche quando c’era l’influenza i ricoveri crescevano di più in inverno, o no? Possibile che siamo tra i paesi più vaccinati al mondo e stiamo ancora al caro amico, a sentire questi cronisti? Non viene il dubbio, a questi professoroni, che stiamo sbagliando qualcosa o quantomeno qualcosa non lo stiamo capendo?   

Poi mi viene da chiedere perché, se la situazione è sull’orlo della catastrofe come ce la dipingono, si insista per far tornare a scuola i ragazzini, o per far giocare le squadre di calcio: ma moriva qualcuno se se ne stavano a casa ancora quindici giorni? Mi sento di dar ragione al governatore della Campania, una volta tanto. Perciò assisteremo a questa spirale, dato che per i trasporti non è stato fatto niente (da due anni!) e le scuole sono normalmente in difficoltà: ritorno a scuola, aumento dei contagi, aumento delle quarantene: è questo che si vuole? Ormai c’è da aspettarsi di tutto.

Ci fanno anche vedere infermieri costretti nuovamente (o forse non hanno mai smesso) a duri turni di lavoro: ma questi che sono tanto preoccupati della tenuta del sistema sanitario, che hanno fatto? Negli ultimi venti anni almeno si sono dati tutti da fare per smantellarlo, specialmente qui in Lombardia; non sono stati capaci in due anni di potenziare le strutture che ci sono, anzi hanno pure licenziato il personale assunto a tempo determinato; nella città dove abito poi c’è l’annoso problema della concorrenza della Svizzera, che paga di più medici e infermieri (o meglio: li paga il giusto) e quindi questo causa un drenaggio di risorse. Se davvero tenevate tanto al sistema sanitario potevate fare qualcosa prima, invece di mascherare tutte le magagne non risolte dietro ai no-vax…

Che poi, ma non ci ritornerò più perché ormai anche in casa mi hanno proibito di parlarne e finiamo per litigare, a parte quelli dichiaratamente fuori di testa o i fascisti che mestano nel torbido, ma aveva tanto torto chi diceva e dice che questi, e sottolineo questi, vaccini non risolvono il problema? Cioè, non so se a qualcuno sano di mente possa sembrare normale un vaccino da ripetere ogni tre mesi, al di là di quello che c’è dentro e degli effetti a lungo termine che può avere. Almeno che non lo si chiami vaccino…

A proposito: 1.200.000 tamponi per una media di 15 euro l’uno sono 18 milioni di euro al giorno che stiamo sborsando; le farmacie e i laboratori stanno ingrassando a dismisura, per non parlare dei tamponi fai-da-te dove vige l’anarchia più assoluta, i prezzi sono a totale discrezione e ho sentito dei prezzi che vanno dai 3 euro fino ai 18 per un test monodose.

Io li ho trovati all’Esselunga a 4,90 quando la farmacia vicino casa li vende a 12; li ho presi perché mia cognata da un paio di giorni ha la febbre e proprio oggi farà il tampone (prima non è stato possibile), dopodiché saprà se è positiva e dovrà mettersi in quarantena. A rigore, dato che abbiamo mangiato insieme all’Epifania e quindi il contatto è stato piuttosto stretto, dovremmo metterci in quarantena anche noi ma solo per cinque giorni, con le nuove norme (dato che tutti siamo vaccinati, mia moglie addirittura con la terza dose); per me il disturbo sarebbe minimo dato che in quarantena ci sto praticamente già, dovrei saltare solo le prove del coro e non sarebbe un gran sacrificio.

A proposito di delirio, un uomo qua ha infilzato la sua compagna con una katana, e quando l’hanno fermato ha dichiarato di non sapere perché: ma lei almeno lo saprà?

Dichiaro qui che del tennista Djokovic non mi interessa niente e penso che il caso sia stato montato per gettare l’osso alla massa babbea: ma sì, indigniamoci perché le leggi non sono uguali per tutti, il tennista che fino a ieri era un eroe, figurarsi era stato anche a Sanremo, aveva palleggiato con le due ragazzine che giocavano da un terrazzo all’altro durante il lockdown, adesso è diventato furbo cattivo cacca pupù: ma quelli che portano le fabbriche all’estero, i soldi alle Cayman, quelli che inquinano e ammazzano la gente, su quelli i TG non hanno niente da dire? E la plebe li osanna, invece.

Oppure su Assange, che sta per essere estradato e di fatto condannato a morte per aver rivelato delle porcate, i giornalisti hanno qualcosa da dire? Molto meglio il dissidente russo… tra l’altro tenete d’occhio le provocazioni che stanno avvenendo in Ucraina e Kazachstan, perché questi amici miei sono matti e sono capaci di portarci alla guerra. Come si può pensare che la Russia sia disposta a tollerare di avere missili puntati a due passi da casa? E’ da malati, e se la stessa cosa la facessero a noi?

Ma sto andando oltre e rischio di perdere la leggerezza, non era questa la mia intenzione: mi sa che hanno ragione i miei, devo proprio smettere di parlare di certe cose, finisco anch’io per delirare… a presto! (se non mi ricoverano prima)

Felice perché tamponata

14 pensieri su “Delirio! (Cronachette della quarta ondata)

  1. si, forse è meglio non parlarne per non nausearsi, Da quando tutto è iniziato sino ad oggi mi pare che il caos sia aumentato e coerenza e ragione siano partite per un lungo viaggio ..molti punti interogativi resteranno e se ne sommeranno ancora, inutile attendere chiarimenti quando le redini sono in mano ai politici e medici politicizzati. Finchè la barca è questa non si cambia capitano e ciurma

    "Mi piace"

  2. splendido post: più ti incazzi e più mi piaci… 😉
    solo una noticina a margine: non mi pare che sia stata la scuola (chiusa) a rilanciare i morti di questi ultimi giorni, ma i centri commerciali pre-natalizi.
    ho sempre pensato che le scuole stanno bene aperte e sono proprio l’ultima cosa da chiudere…

    "Mi piace"

    • Abbiamo salvato il Natale, qualche piccolo danno collaterale era da mettere in conto… Hai ragione, i contagi sono aumentati anche con le scuole chiuse, però ora ci sono e forse farli tornare tutti in massa a scuola non è una buona idea, tanti presidi sono preoccupati… per me, a dire la verità, possono tornare tutti: loro faranno un raffreddore o un’influenza, i genitori faranno finta di niente (anche perché se vaccinati hanno solo pochi giorni di quarantena) e prima o poi ‘sto gregge lo raggiungiamo. Però se si contagiano i professori o i maestri chi li tiene a scuola i bambini, i bidelli (si può ancora dire bidelli?) Su questo comunque fanno specie ancora le manipolazioni della TV: interviste solo a genitori contrari alla Dad, e li posso capire, ma avessero fatto sentire almeno un preside di quelli favorevoli…

      "Mi piace"

      • i contagi si stanno estendendo a velocità tale, e i morti anche, che sarà difficile che le scuole possano aumentarla. comunque ci diamo appuntamento a fine mese per una verifica?

        da ex preside e per di più con un ruolo di punta nella didattica digitale (uno dei tre licei d’Italia scelto per la sperimentazione era il mio) vorrei solo dire che la DAD non ha niente a che fare con una scuola efficace, ed è deleteria.
        non credo che si possano trovare dei difensori.

        ma sui presidi di oggi, scelti con la compilazione di un questionario mnemonico a crocette stendo un velo pietoso e non vorrei sembrare un vecchio passatista.

        quanto ai docenti, non sono già tutti vaccinati? e i renitenti espulsi? e allora, di che cosa ci preoccupiamo?
        lasciando perdere gli scherzi, il punto debole sono loro, anche perché i nostri insegnanti hanno l’età media più alta del mondo o quasi…

        "Mi piace"

        • Sulla DAD sono d’accordo, naturalmente, dovrebbe essere fatta solo in emergenza, oppure quando ha senso perché magari vengono fatte relazioni o lezioni al di fuori della scuola. Forse magari è vero che è inutile fermare le scuole se tutto il resto continua come prima, e lo sapremo effettivamente presto. È sempre più chiaro però che ormai di fermare il virus non ci si prova nemmeno più. Hai ragione, gli insegnanti sono pluri vaccinati (quasi tutti), quelli non vaccinati li hanno cacciati, dovrebbe andare tutto liscio come l’olio… perché poi il ricambio sia mancato anche questa è una bella constatazione, ed anche qui la domanda sarebbe che accidente hanno fatto quelli che hanno spostato risorse dalle scuole pubbliche alle “parificate”, i vari riformatori susseguitisi senza sosta? E che cosa stanno facendo oggi i migliori per cambiare e migliorare la situazione? Una beata mi.ia, direbbe il Cetto Laqualunque di Antonio Albanese…

          "Mi piace"

  3. Progressione di dati e date, conferme e subito smentite, voci di scienziati e politici, protagonismi interessati e altri soltanto deliranti…. c’è una bella confusione. Una cosa è certa, almeno per me e perchè da me stesso verificabile: il COVID per la prima volta dall’inizio sta diffondendosi nella ormai ridotta cerchia delle mie conoscenze. In questa confusione mi è difficile giudicare a chi dare delle colpe e cosa invece si dovrebbe ordinare. A prima vista, mi sembra comunque che ci sia un concorso perverso di provvedimenti ma anche comportamenti individuali discutibili. D’altra parte. se questa è la nostra situazione qui in Italia, non mi sembra che a livello planetario gli altri governi, democratici o dittature (quelle reali, non quelle inventate dai no vax o addirittura da movimenti di matrice nazi-fascista) stiano facendo una migliore figura. Così i loro popoli, altrettanto.
    Riprendo pari pari la tua chiusa “finisco anch’io per delirare… a presto! (se non mi ricoverano prima)”.

    "Mi piace"

  4. Io sono sempre del parere che le farmacie, visto che sono stati spesi dei soldi per la formazione, dovrebbero fare i vaccini, tanto più che i tamponi non servono ormai a niente. E tanto più se con DPCM verrà decretata l’endemia e quindi si dovrà abbandonare l’emergenza militarizzata. Ma quello che continuo a chiedermi è sulla base di quale precedente si è vaneggiato di immunità di gregge? Su qualche epidemia tra gli ovini?

    "Mi piace"

    • Una bella domanda per tutti i virologi/epidemiologi/immunologi/professoroni che ci scassano i cabasisi da due anni. Prima era al 60-65, poi è passato all’80, poi all’85, 90, 95, poi hanno cominciato a dire che non si raggiungerà mai, i vaccini servono solo ad attenuare i sintomi gravi. Come mai in Cina non ci siano più morti, come in molti altri paesi, non è mai preso in considerazione. Forse perché avevano vaccini diversi? Hanno fatto un contenimento migliore? C’è qualche condizione di fatto diversa, come età, stili di vita, densità abitativa, inquinamento, cosa? Si continua a sparare slogan e criminalizzare o ridicolizzare una parte di popolazione, ormai contro le evidenze. Persino la Gran Bretagna che ha avuto contagi davvero record e ha preso misure molto meno pesanti delle nostre ha meno morti! Sarà la birra?

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...