Cronachette dal paese dei migliori (14)

Amiche e amici, grida di giubilo dei baristi e ristoratori hanno accolto le aperture di questa settimana, accompagnate da lamenti per la penuria di cuochi, aiuto cuochi, camerieri, assistenti di sala: e si scopre che la gente, stufa di farsi sfruttare per stipendi da fame, ha cambiato mestiere o è andata a lavorare dove offrono di più: avete voluto la globalizzazione, amici? E mo’ beccatevela. Il quotidiano di Confindustria, il Sole 24 ore, ha commissionato una ricerca per capire come mai negli ultimi otto anni c’è stato un 40% in più di ragazzi che sono andati a lavorare all’estero, in tutti i settori: e ci voleva uno studio? E si sono chiesti anche come mai gli spagnoli o i francesi o i tedeschi non vengono qua a lavorare: ma ci siete o ci fate? Se me lo chiedevate vi rispondevo io gratis: pagate di più la gente e vedrete che non se ne va in giro per il mondo!

Ma in un paese di padroni abituati alla botte piena e alla moglie ubriaca il discorso non fa breccia, continuate così allora però almeno non rompete le scatole. Volete sapere quanto la Svizzera paga per ogni figlio a carico fino alla maggiore età? 200 euro al mese. E volete sapere quanto prende mia nipote, andata a fare la receptionist in un albergo di Lugano, dopo aver fatto uno stage in una notissima casa editoriale a 220€ al mese per 15 ore al giorno di lavoro, e dopo un’altro stage (non sia mai che vengano assunti ‘sti ragazzi) a 600€ al mese e cara grazia? 3.200€ al mese. E poi non se ne devono andare? Ma che se ne vadano tutti, e ci lascino qui da soli, vecchi egoisti e avidi.

L’altra sera da Alberto Angela, prima di addormentarmi, ho captato una proiezione della popolazione italiana alla fine di questo secolo: 28-30 milioni, la metà di quello che siamo ormai da una trentina d’anni. Prendiamo il dato pure con le pinze ma cosa possiamo aspettarci se il tasso di natalità è ormai a livello di quello dei panda? E c’è chi ha il coraggio di essere pure contro al reddito di cittadinanza, che darebbe un minimo di respiro, non dico che ci si possa scialare: insomma, il lavoro per tutti non c’è, il salario è quello che è, che deve fare la gente, andare tutti a rubare? O magari vi aspettate che dopo averci rotto l’anima perché avevamo il tasso di laureati più basso d’Europa, questi vengano a fare i camerieri e per di più per due soldi?

Le vaccinazioni proseguono indefessamente, addirittura aperte ai ragazzi dai dodici anni: ma non si era parlato di costi-benefici? Ma quanti dodicenni si sono ammalati gravemente? Stiamo coscientemente mettendo a rischio i ragazzi per salvare ancora una volta i vecchi (che tra l’altro dovrebbero essere già tutti vaccinati) ma che razza di egoismo è? Certo, una parte di quei ragazzi è entusiasta, con la puntura vede l’occasione di poter tornare a fare quello che si faceva prima, ma gli effetti a lungo termine non si conoscono ancora e se si vanno a vedere i veri dati degli eventi avversi (che eufemismo), gravi o fatali, io se fossi nei loro genitori non sarei molto tranquillo. Perché dovrei mettere un figlio a rischio di sviluppare una miocardite quando quello che gli può succedere al massimo con il Covid è un’influenza più forte? Già non sono tranquillo con il mio di figlio, che di anni ne ha 28… e nemmeno per me sono tranquillo: l’ho già detto ma io prima di vaccinarmi rifarò il controllo degli anticorpi (nel primo li avevo altissimi!) perché nessuno ha ancora spiegato esaustivamente perché mai uno che è guarito debba vaccinarsi, e anzi tanti di quelli che hanno avuto reazioni forti erano proprio tra quelli che il Covid l’avevano fatto, magari a loro insaputa.

Però voglio spezzare una lancia a favore del vaccino: un mio conoscente ha rilevato un effetto Viagra, confermato anche dalla sua simpatica signora che lo classifica però sotto gli eventi avversi. Non ci si contenta mai!

Amiche e amici non voglio rubarvi altro tempo: la prossima volta niente vaccinazioni, prometto!

Tutti a vaccinarsi!

22 pensieri su “Cronachette dal paese dei migliori (14)

  1. se non verrà attuata una politica sul lavoro più che seria andremoa carte 48…a furia di perdere contributi da autonomi che stanno morendo e giovani che giustamente espatriano tra qualche anno l’inps dove prenderà i danè ?

    Piace a 2 people

    • E considera anche tutte le decontribuzioni… non lo so, non me la vedo proprio bella, anche perché io in pensione devo ancora andarci e se non c’è qualcuno che me la paga… 😳 Pensa che l’altro giorno cercavo di parlare con la società delle carte di credito e non c’era verso, rispondeva sempre l’assistente virtuale… se pure questo lo fanno fare alle macchine, gli uomini che devono fare? Ai caselli no, alle casse no, al telefono no, tagli di qua tagli di là, poi si pretende che la gente consumi, con che soldi lo sanno solo loro… abbiamo voluto gli infermieri laureati e poi ci lamentiamo che ce li rubano all’estero. E ci credo! Con quello che gli diamo qua! Ma qua basta pensare alle piste di sci , alle spiagge e ai ristoranti, siamo a posto…

      Piace a 2 people

      • Del resto, minore è l’aspettativa di vita, maggiore è la natalità. Più alta è la stupidità avida di certe società, più bassa è la possibilità di sopravvivere:in Cina ho sentito che hanno tolto il limite all’avere figli, perché si sono accorti che, di questo passo, anche loro rischiano grosso..

        Piace a 1 persona

        • A dire la verità non penso che la denatalità sia un male assoluto, anzi… al mondo siamo tanti, e continueremo a crescere nonostante gli italiani. Forse dovrebbero prendere tutti esempio da noi? I cinesi il problema se l’erano già posto, ora pare che ci ripensino ma sono già un miliardo, a quanto arriveranno?

          "Mi piace"

  2. Mah, sui vaccini penso piuttosto che i vecchi abbiano fatto da cavie, visti anche tutti i cambiamenti in corso d’opera su quale vaccino per quale fascia. Qui mi sa che militari ed epidemiologi, non diversamente dalle altre categorie che hanno accesso ai media, dicono quello che più funge ai loro fini. Dire che la pandemia diventerà “strutturale” significa voler essere più importanti, ascoltati eccetera.

    Piace a 1 persona

    • Sul fatto che tutti siano stati e sono ancora cavie non c’è dubbio, i vaccini sono stati sviluppati e approvati a tempo di record e i danni collaterali sono stati messi in conto dei costi-benefici. Poi se a uno gli viene un coccolone sarà contento di aver partecipato al beneficio: quello che dico è che passi se per questo mega esperimento crepa uno della mia età (si fa per dire, eh) ma un ragazzo non mi pare giustificato dato che pare che finora in America della fascia di età più giovane ne abbia ammazzati più il vaccino che il Covid…

      Piace a 1 persona

  3. Un certo scetticismo è dovuto, nella ridda di informazioni che si accavallano, ma è anche vero che virus e contro-virus sono eventi troppo nuovi che necessariamente costringono a una navigazione a vista.
    Circa i giovani e il lavoro, sono ormai decenni che si è varata addirittura la definizione “Fuga dei Talenti”.
    Come italiani possiamo vantare un patrimonio di cervelli notevole ma anche il difetto congenito dell’individualismo e quindi delle scorciatoie e infine della disorganizzazione che si tramuta quindi in corruzione. Burocrazia idiota e mafie completano.
    Allegria.
    Nota: Quell’infermiera lì…. magari! A me ha vaccinato un luogotenente dell’esercito e… ringraziarlo 🙂

    Piace a 2 people

  4. Quello che spacciano per vaccino ma che in pratica è una terapia genica è stato approvato in via emergenziale con la scusa della mancanza di cure valide. Le cure ci sono e sono state proposte da fior di virologo e medici (vedere: Le cure negate, di Mazzucco) ma continuamente osteggiate da chi comanda. Come è possibile che il ministero della sanità VIETI la terapia domiciliare? Ma stiamo scherzando? In ogni caso, dicevo, questi vaccini sono in fase 3 della sperimentazione (come da documenti ufficiali) che terminerà fine 2022 inizio 2023. Poi, forse, si sapranno i veri effetti.

    Piace a 3 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...