Cronachette dal paese dei migliori (1)

Siamo nel pieno della Settimana Santa, ieri ci sarebbe dovuta essere la tradizionale lavanda dei piedi, che per ovvie ragioni di distanziamento non si è potuta tenere; superlavoro per il coro, impegnato quasi tutte le sere. Addirittura qualche talebano ha bissato la prova di martedì (le prove sono ammesse, con i dovuti distanziamenti. Mascherine, disinfettanti, e registro dei partecipanti; devono terminare prima del coprifuoco delle 22, cosa che obbliga ad essere concisi ed è a me molto gradita, per dire l’altra sera sono riuscito a tornare a casa in tempo per vedere il secondo episodio di Leonardo, storia molto romanzata per la verità ma sempre affascinante. L’ambientazione nei giardini di Villa d’Este a Tivoli di quelli che avrebbero dovuto essere i giardini degli Sforza è assolutamente non filologica ma decisamente affascinante) e proverà anche sabato; per me il troppo stroppia e poi non è che dobbiamo fare un concerto, si tratta di canti che conoscono anche i banchi della chiesa, potremmo far cantare loro…

Il governo dei migliori ha detto che fino a fine aprile esisteranno solo zone arancioni e rosse: se lo avesse stabilito Conte apriti cielo, mi immagino quante gliene avrebbero dette. L’europeista rinato Salvini si è incontrato con Orban e Morawiecki, sembra che vogliano lanciare insieme un nuovo Rinascimento Europeo: non è che guarderanno anche loro la fiction su Leonardo?

In settimana abbiamo avuto la portacontainer (mostruosa la grandezza di queste navi) che si è messa di traverso nel canale di Suez; per qualche giorno non cavavano un ragno dal buco, poi si è mosso un nostro mega rimorchiatore, la nave si è messa paura e si è messa in riga da sola. Chiacchierando con degli amici, domenica, durante la passeggiata che abbiamo fatto incontrandoci per caso, uno che lavora in una tessitura ha detto che hanno effettivamente dei problemi di approvvigionamento, ma non per colpa del canale di Suez, ma perché poiché tante attività si sono fermate i container sono rimasti pieni, e quindi c’è scarsità proprio di questi; addirittura per avere la sicurezza di forniture regolari i committenti pagano anche il ritorno a vuoto, pur di fare in modo che i container non vengano assegnati ad altri trasporti. Che mondo! Pare che ci sia penuria anche di vaschette di plastica per conservare i cibi: ma che cavolo, possibile che non siamo capaci di farcele da soli? Il fatto è che grazie alla globalizzazione tutto è stato delegato in posti del mondo dove la merce costa meno e quando il traffico per qualche motivo più o meno banale, come una pandemia, si blocca, non si è più attrezzati a far fronte alle richieste perché le industrie sono state smantellate.

C’è stato anche un caso, molto pubblicizzato (“atto gravemente ostile” l’ha definito il ministro per caso Di Maio) di spionaggio militare: mi chiedo che gran segreto possa valere 5.000 euro, roba da peracottari. Non sarà tutta una manfrina per non prendere lo Sputnik? A proposito di militari, la commissione difesa ha proposto di destinare parte del Recovery Fund alle spese militari. A me sembra una richiesta di una oscenità sfacciata; ma del resto qualcuno dei migliori, ma anche dei peggiori, sta dicendo qualcosa sulle bombe atomiche che gli americani ci stanno rimettendo in casa? Si sente parlare di riaprire Comiso, roba da rimpiangere la Prima repubblica; Pio La Torre, chi te l’ha fatto fare di farti ammazzare per le tue lotte e le tue idee, hai visto che cialtroni siamo diventati?

In questi giorni ho sentito un certo commissario straordinario ripetere: “siamo in guerra e ci vogliono regole di guerra”. Che io sappia nessuno ci ha dichiarato guerra e nessuno pensa di bombardarci (per ora): i danni che ci ha arrecato il virus ce li siamo fatti per la maggior parte da soli, quando abbiamo smantellato la sanità pubblica e costruito ospedali senza criteri; a livello mondiale non siamo nemmeno stati capaci di togliere i brevetti ai vaccini e fare in modo che chi può se li producesse da solo; abbiamo poi l’apoteosi dell’ipocrisia nel nostro maggiore alleato che i vaccini se li è tenuti per sé non rispettando nemmeno gli impegni presi, ma in compenso ci fa votare (e noi obbediamo da servi sciocchi come siamo) contro l’abolizione della sanzioni a Cuba, paese che nel marasma dell’anno scorso ci aveva mandato medici e infermieri ad aiutarci. Bel ringraziamento!

Infine voglio chiudere con quei cari connazionali che vanno in vacanza all’estero in aereo. Com’è possibile che uno non possa andare a trovare un amico fuori comune e questi se ne partano per le Canarie? Eh, però poverini, poi devono fare il tampone e mettersi in isolamento fiduciario. Ma chi se ne frega! Ma altro che spionaggio, è questo lo scandalo su cui dovrebbero fare le aperture i TG! Ma che diavolo di regole sono queste, sono le solite, quelle che ognuno fa il cavolo che gli pare! Cioè, un parrucchiere che ha messo in regola l’attività non può lavorare, un negozio deve restare chiuso, per poi fare andare in vacanza questi “migliori”? Ma qui siamo al delirio…

Fermiamoci qua, ci sarebbe anche la vaccinazione obbligatoria per i sanitari, ma ne parleremo più in là. Secondo me o l’obbligo c’è per tutti o per nessuno, vedremo cosa diranno i tribunali ai ricorsi dopo le prime sospensioni o demansionamenti, se mai ci saranno.

Amiche e amici, colgo l’occasione per formulare i migliori () auguri di Buona Pasqua e Buone Feste; ieri dal lavoro mi hanno chiesto se ho intenzione di prendere qualche giorno di ferie: e per fare che? Ci si diverte già un sacco così, non è vero?

Infermiera demansionata

25 pensieri su “Cronachette dal paese dei migliori (1)

    • Prima o poi si inventeranno sistemi migliori, certo che gli alimenti conservati nelle vaschette sono tantissimi… in effetti non ho notato una gran penuria nelle ultime puntate al supermercato…

      "Mi piace"

    • Fa molto emergenza. Poi ogni tanto fermano qualcuno, e passa il tempo. Ieri hanno chiuso una ditta qua vicino, 60 contagiati (e due morti) su 120 addetti. Tutto in regola, evidentemente, distanziamento, disinfettazione… qualcuno prima o poi spiegherà perché quelli sono rimasti aperti ma i barbieri hanno chiuso…

      "Mi piace"

  1. Ma che dice la tua mogliettina di tutte queste signorinette belle ” proporzionate” che metti a conclusione dei tuoi post ? o non gliele fai vedere? Furbetto…Tanti cari auguri di buona Pasqua simpaticone a te moglie e figlio . E che dire di tutti i macelli da te elencati? No comment. Un abbraccio Isabella

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...