Cronachette dalla zona rossa (VI)

11 novembre

Bollettino medico: ieri sera la febbre mi è salita a 38,1° ed ero pronto per l’estrema unzione, tenete presente che già a 37°-37,1° mi aggiro per casa come uno zombie, cosa peraltro che ho fatto anche ieri con una copertina sulle spalle tipo Toro Seduto. La segretaria della dottoressa (perché le diagnosi adesso le fanno loro) mi aveva detto che, se secondo me era tracheite, potevo fare la stessa cura dell’altra volta, e se la febbre superava per un po’ i 38° chiamare la Ats (Azienda territoriale sanitaria) o il Ministero, mi è sembrata un’indicazione leggermente generica ma non volevo indisporla dato che in questo momento ha potere assoluto. Purtroppo essendo programmatore e non medico non potrei giurare sull’esattezza della mia, di diagnosi, ad ogni buon conto l’appuntamento ce l’ho per venerdì, a quel punto saprò di che morte morire.  Sapori e odori ancora li riconosco, e questo mi fa ben sperare: certo ieri non ho messo molto alla prova i miei sensi dato che a pranzo ho mangiato una pasta in bianco ed a cena una minestrina con l’olio (niente di meglio amiche e amici quando si è indisposti di una bella minestrina di acqua con un cucchiaio di olio). I miei congiunti che ho cercato di distanziare non hanno condiviso le mie scelti salutari e si sono scofanati una padella di spezzatino di vitello con le patate. Comunque mi sono sparato una dose di Tachipirina e durante la notte ho sudato come una bestia, tanto che ho dovuto cambiare quattro pigiami; la febbre si è abbassata e spero non sia solo un effetto temporaneo, vedremo, la gola mi fa ancora male ed ogni tanto mi parte un colpo di tosse, ma mi sembra di respirare tutto sommato benino…

Ricordo da ragazzo quando ci capitava di raffreddarci ci veniva consigliato di fare una bella sudata; io giocavo a pallone e mia madre non era molto convinta di questa terapia, diceva che non era il caso di andarsi a cercare delle polmoniti; allora buttavo gli scarpini dalla finestra del bagno e, dopo averla rassicurata che sarei andato solo a guardare, li recuperavo, pronto per la partita. Devo dire che quasi sempre funzionava, ma ero un ragazzino, adesso non credo avrebbe lo stesso effetto…

A letto ho pensato a quand’è stata l’ultima volta che mi è capitato di ammalarmi, penso di averne parlato qui. Evento raro, e comunque per impedirmi di andare al lavoro, dato che per i consulenti non sono previste indennità di malattia, dovevo proprio star male… con qualche linea di febbre, o influenza lieve, si andava: chi se ne frega se si contagiava qualcuno?    

Ora invece bisogna stare super attenti, e ne abbiamo ben donde: poco fa ho avuto la notizia che il figlio della nostra direttrice del coro, Osa _ operatore socio sanitario, quelli che una volta erano gli infermieri generici _ in un ospedale cittadino), sta male ed è risultato positivo, e quindi tutta la famiglia è in quarantena; la struttura per disabili dove viene accolto il fratello di una mia amica chiude per sanificazione, dato che due operatori sono sospetti, ed ovviamente la mia amica dovrà  prendere il permesso per accudire il fratello, insomma non si può proprio dire che siano cose lontane, che toccano qualcun altro, perché come ci giriamo abbiamo degli esempi…

In compenso il mio fratellino è risultato finalmente negativo, ed è potuto uscire: dovrà rinunciare alla dieta di vincisgrassi e tiramisù a cui l’aveva sottoposto mia cognata, e forse avrà a rimpiangerla… mia madre ha tirato un grosso sospiro di sollievo, mio fratello è quello che la aiutava ad uscire, la portava al cimitero, e un mese senza è stata una grossa mancanza, unita alla preoccupazione.

Intanto la casa farmaceutica Pfizer annuncia di aver realizzato il vaccino, funzionante al 90% (il restante 10% che effetto fa? Vorrei qualche ragguaglio in più, please); hanno tirato un brutto scherzo a Trump, che aveva annunciato che entro novembre ci sarebbe stato il vaccino, e così il merito se lo prenderà Biden…

Amiche e amici, oggi a grande richiesta non concluderò l’articolo con una delle immagini molto gradite alla parte maschile dei lettori, spero sia di gradimento all’altra metà del cielo…

25 pensieri su “Cronachette dalla zona rossa (VI)

  1. Ho messo il like, ma più come riflesso plavoviano che cosciente condivisione. Quell’immagine finale condanna l’intero post.
    Spero in un tuo prossimo riscatto.
    Di positivo fino all’ultima volta c’era chi aveva il virus ma anche quelle vezzose signorine, togli quelle che resta? Il virus?
    BLEAH! (Come direbbe, tutto maiuscolo, Snoopy in una nuvoletta)

    Piace a 1 persona

    • Mi chiedo come diavolo ho fatto a prenderla se non esco quasi mai… in primavera ad esempio mia suocera, che di solito fa tre-quattro bronchiti all’anno, è stata benissimo grazie al lockdown… ma comunque pazienza, se è davvero quella con un ciclo di antibiotici passa.

      "Mi piace"

      • io gli antibiotici cerco di non farli e aspetto che la malattia passi da sola, se ci riesco, e anche il mio medico è d’accordo – anche perché non è chiaro che origine ha: vale anche per te: se è virale, gli antibiotici fanno danno più che altro. anche la Tachipirina fa danno, se la malattia è virale, perché è la febbre che uccide il virus, e un antifebbrile prolunga la malattia.
        però capisco che, se uno deve tornare al lavoro in fretta, non ci sono alternative…

        non che voglia fare il dottore, ma sono un esperto di queste cose, visto che nelle bronchti assomiglio a tua suocera, e anche a me il lockdown fa bene.
        ho un’altra cura contro le bronchiti e sono strapazzarmi nei viaggi in giro per il mondo; nel giro del mondo in quasi 5 mesi me ne è venuta una sola, in Vietnam, e mi è straordinariamente passata in tre giorni con pasticche a base di erbe…
        purtroppo la terapia a base di viaggi è interdetta, e resta quella del lockdown.

        Piace a 1 persona

  2. In bocca al lupo, mio caro. E speriamo che di tracheite trattasi, del resto da quel che ne dici, non può essere che quello.
    A proposito del vaccino e di Trump: non sono mai riuscito a capire che posizione avesse su come affrontare la pandemia. Prima diceva che non era nulla più che un’influenza. Intanto confidava al giornalista che doveva mentire sulla pericolosità del virus per non scatenare il panico. Non voleva assolutamente imporre il lock down e organizzava feste e festini. Ha dichiarato di avere il virus e sevl’è cavata con un nulla. Consigliava di assumere l’idrossiclorochina e di farsene addirittura punture in vena. Poi ha dichiarato che presto ci sarebbe stato il vaccino. Ma che senso ha se ha continuato a fare comizi? Lui non portava nemmeno la mascherina e manco i suoi.
    Quindi che avrebbe dovuto fregargliene del vaccino? Tanto il virus è tutto un complotto Dei democratici!

    Piace a 1 persona

    • Non mi tolgo dalla testa però che se l’annuncio del vaccino ci fosse stato una settimana prima, avrebbe vinto a mani basse… e l’altra cosa che pure è strana è che comunque alla fine se vediamo i dati in percentuale sono più alti i nostri… cioè alla fine sembra che o fai il lockdown o non lo fai il risultato è lo stesso. Mah, forse tra qualche anno si scoprirà anche come la pensava veramente Trump. Se pensava qualcosa…

      "Mi piace"

      • Non credo che l’annuncio di un vaccino avrebbe fatto la differenza: è sempre stato un negazionista o quantomeno ambiguo al riguardo. Piuttosto penso che ci sia stata una mobilitazione senza precedenti da parte democratica:Biden ha avuto quasi 5 milioni di voti in più.
        Per quanto riguarda la quantità dei decessi, questa va ricercata nell’alta densità abitativa e in politiche sanitarie fallimentari da parte delle Regioni, oltre che nei tagli alla sanità operati da tutti i governi.

        Piace a 1 persona

        • Bè, l’annuncio una settimana secondo me avrebbe inciso, e lì non conta chi prende più voti, ma chi li prende negli Stati giusti… ad indebolire la nostra Sanità hanno contribuito in molti, e purtroppo di tutti i colori. Il danno più grosso è stato regionalizzarla…

          Piace a 1 persona

          • L’Italia è l’Italia. Ricordi il dr Tersilli-Sordi? In fondo non è poi cambiato molto. Certo, regionalizzandola si sono moltiplicati gli sprechi e i centri di potere politico. E, come tu ben dici: ci si sono messi tutti i colori politici.
            In quanto a Trump, ritorno a dire: non credo che l’annuncio del vaccino lo avrebbe fatto vincere. Come già detto: chi non lo ha votato, non lo avrebbe votato nemmeno se lui gli avrebbe proposto un vaccino gratis. Come poi, effettivamente, ha fatto. Ma chi ci ha creduto?
            A proposito, ho letto che la cura che ha fatto Trump sia costata 1.000.000 di dollari. E lui aveva promesso che sarebbe stata gratuita per tutti… Non aggiungo altro.

            ps: di una cosa penso di essere sicuro: i morti per Covd-19 negli altri paesi sono largamente sottostimati. Negli USA poi ancor di più, visto che la sanità è appannaggio di chi può pagarsela. E ci sono svariate decine di milioni di cittadini che non possono permettersi nemmeno un tampone. Dunque si può presupporre che costoro muoiano in silenzio e senza essere menzionati nelle statistiche.

            Piace a 2 people

    • Può anche essere, anche se cerco di mantenermi distanziato… 🙂 però a parte scherzi non è che mi sia sempre disinfettato le mani quando ho preso il giornale. Potrebbe anche essere con il coro, anche lì abbiamo cercato di mantenerci distanziati però chi può dire se una gocciolina è volata in giro? La nostra direttrice è in quarantena col figlio malato, chi può dirlo. Io spero ovviamente che il Covid non c’entri niente, sentiamo che ne pensa la dottoressa domani (se non mi caccerà via dicendo che non dovevo andare, così la azzanno alla giugulare e la faccio finita).

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...